Messaggi attuali dal mondo animale

Se seguite questo mio blog da tempo, conoscerete – o avrete intuito – la mia filosofia di vita e saprete anche che amo molto gli animali e la loro energia. Avrete letto più volte nei miei articoli che il mondo che noi definiamo esteriore rispecchia molto quello che abbiamo dentro, la nostra interiorità, e ciò è valido e vero sia a livello individuale che collettivo. Questo è uno dei motivi alla base della teoria del Tutto e della stretta interconnessione tra tutte le cose dell’Universo, già conosciuta in tempi antichissimi.

Ebbene, proprio in virtù di questo mio credo, nelle ultime settimane ho notato un fatto che ha colpito anche molti altri esseri umani, e com’è mia abitudine l’ho interpretato con gli occhi dello Spirito, mettendomi in ascolto con sensi diversi da quelli che definiremmo ordinari. Sto parlando della ricomparsa di molti animali selvatici là dove prima non osavano giungere per via della presenza e del disturbo antropici, eventi che sono stati fonti di meraviglia per molti proprio durante il periodo della quarantena.

“Come in alto, così in basso. Come dentro, così fuori. Come l’Universo, così l’Anima”, cita il motto alchemico-esoterico attribuito a Ermete Trismegisto, di cui tanto vi parlo sempre in questo blog, e lo riporto anche ora, perché lascia comprendere a livello profondo come tutto sia collegato e quanto ogni essere sia connesso a tutti gli altri.

Non è un caso che certi animali si siano manifestati con insistenza nelle nostre vite in quest’ultimo periodo. Gli anima-li parlano già attraverso la loro stessa definizione all’Anima, sono archetipi potenti che ci consentono di vedere al di fuori di noi caratteristiche che possediamo, ma che non sappiamo di avere, o ancora di porre la nostra attenzione su obiettivi che la nostra Anima vorrebbe noi raggiungessimo. Attraverso l’animale, entriamo in contatto con questo mondo altro, ci viene reso manifesto (puoi approfondire leggendo il mio articolo “Magia, simboli e medicina degli animali“). E allora vediamo alcuni dei messaggi nascosti dietro queste ricomparse che sono state eclatanti nell’ultimo periodo.

Delfino

delfino

Nei giorni di quarantena lo abbiamo visto lungo i moli, vicino ai porti e non distante dalle rive del mare. Come spirito guida, questo mammifero marino ha la capacità di attivare nuova creatività e aprire dimensioni inesplorate. Invita a trovare soluzioni nuove per vecchi problemi, ad abbandonare la nostra comfort zone a favore dell’avventura, a reinventare le nostre esistenze. L’acqua è l’essenza della vita, così come anche il respiro; le persone con problemi respiratori e polmonari possono trarre grande beneficio collegandosi alla medicina del delfino e imitando la respirazione a zampillo che questo animale usa quando sale in superficie. Non un caso, dunque, che si sia riappropriato dei suoi spazi e che si sia mostrato così spudoratamente proprio in questo periodo di emergenza covid-19. La chiave del suo potere è nel controllo del respiro. Attraverso di esso, può condurci in caverne sotterranee e agli inizi primordiali di noi stessi. Ci chiede di scendere in profondità e al contempo sentire scorrere in noi il prana, l’energia vitale di tutto l’Universo che ha un profondo potere curativo. Strettamente connesso alla medicina di questo mammifero è pure il suono, che è insieme anche energia, movimento. Il delfino aiuta a produrre il giusto suono, la giusta energia interiore in modo da far scaturire manifestazioni esteriori. Infine, ci interroga sui seguenti quesiti: desideriamo stare all’aperto? Abbiamo bisogno di aria nuova? Stiamo trattenendo la tensione? O forse lo stanno facendo le persone che ci stanno intorno? Quali sono per noi le parole e i pensieri in grado di creare? Quando il delfino si mostra, è ora di respirare nuova vita in noi noi stessi, di uscire, giocare, divertirci, esplorare.

Lepri e conigli

lepre

Li abbiamo visti tornare a popolare i parchi cittadini e saltare indisturbati nei prati. Lepri e conigli vantano una ricca simbologia, nell’antichità erano associati a Ecate, dunque alla morte, alla fine di un ciclo e al conseguente inizio di uno nuovo, una consapevolezza, questa, che abbiamo avvertito e acquisito proprio negli ultimi mesi. La medicina di questi animali porta sensibilità e senso artistico, fertilità di idee e di progetti. Quanti, infatti, durante la quarantena si sono dimostrati altamente creativi e propositivi nel tentativo di migliorare la vita di molti? Curioso anche notare come le zampe di questi animali consentano di spiccare grandi balzi: quando lepri e conigli si manifestano, è tempo di passare dall’immobilità a un’azione di tipo veloce e scattante. Non c’è tempo per restare fermi, bisogna agire, cogliere al volo le opportunità. Nel caso della nostra quarantena, l’azione è da intendersi a livello interiore, visto che siamo rimasti confinati per lungo tempo nelle nostre case, ma non ci è stato vietato di progettare e mettere in pratica azioni volte all’interiorità. Il cambiamento a cui siamo stati (e siamo ancora) chiamati non prevede rinvii; deve essere attuato al più presto, con urgenza, proprio come accade a un coniglio o a una lepre che debba fuggire da un pericolo o da un predatore. Per la loro vista e i sensi sviluppati, a proposito, aiutano a riconoscere i segnali che l’ambiente ci offre e invitano a dedicarsi a una dieta a base di verdure (anche solo temporaneamente) per mantenersi in buona salute e rafforzare l’organismo, cosa per altro ripetuta da medici e nutrizionisti proprio in questo periodo di emergenza. Lepri e conigli, infine, favoriscono il successo in ciò che si fa e invitano a non lasciarsi sfuggire le occasioni di crescita e miglioramento, perché potrebbero non presentarsi di nuovo.

Cinghiale

cinghiale

Animale adattabilissimo e sfrontato, il cinghiale ha spesso approfittato maggiormente dell’assenza umana per bighellonare tra le vie cittadine, sulle spiagge e nelle strade. La sua è una forza grande e indomita, è la manifestazione materiale dello spirito guerriero e del comando. Lavorare con la sua medicina aiuta a trovare una direzione nella vita. Invita alla potenza del selvaggio, a riscoprire i segreti di se stessi e del mondo. Il cinghiale ci dice che a volte dobbiamo attraversare un periodo in cui sembra che tutto vada a pezzi, un “esaurimento”, in modo che qualcosa di più profondo e di più ampio possa entrare nelle nostre vite, non per niente è un animale iniziatore. Comunica chiaramente che un periodo di distruzione può precederne uno di creazione e rinascita, insegnandoci che il potere della natura è sia distruttivo che creativo, e le due caratteristiche non possono essere divise o separate. Ciò che può essere considerato negativo può diventare positivo con la giusta canalizzazione delle energie, e questo fa parte della medicina del cinghiale. Una peculiarità importante della simbologia di questo animale è il suo consentirci di riscoprirci guide per gli altri, e non è un caso che proprio nell’ultimo periodo molti si siano messi al servizio della comunità in diversi modi, soprattutto a livello spirituale. Infine, quando il cinghiale si mostra è tempo di focalizzarsi sui propri obiettivi e perseguirli con tenacia e grande coraggio.

Cervo

cervo

Suscitando maggiore meraviglia e grande stupore rispetto al cinghiale, in alcune località persino i cervi hanno iniziato ad aggirarsi per le città silenziose e immobili. Il cervo rappresenta l’innocenza e il ritorno alla natura, la sua medicina è in grado di condurre a un profondo e radicale rinnovamento. Invita a prestare attenzione ai più intimi pensieri e alle percezioni che abbiamo, senza affidarci troppo alle apparenze. Ci chiede, infatti, di ricercare nuove sensazioni e livelli di percezione che possano crescere ed espandersi nei prossimi anni, dunque invita a un lavoro costante da rivolgersi sul lungo termine. Indica nuove, stimolanti opportunità di rinnovamento, caratteristica che lo accomuna anche agli altri animali citati in questo articolo. Il cervo indica anche un legame stretto con la propria famiglia e con i suoi nuclei più essenziali, invita a non mescolarsi con le energie della folla, ma a mantenersi integri anche dal punto di vista energetico, a proteggersi dalle influenze esterne e tutelarsi. Il cervo ci riporta alla sapienza primigenia degli antichi insegnamenti ed esorta a stabilire un forte legame col bambino interiore, accudirlo in solitudine prima di esporlo ad altre forme di energia. Ricorda anche che esiste una tradizione legata alla natura, una dimensione idonea per i gruppi familiari e per la salute dei giovani, nell’interesse di tutti. Non a caso si è parlato spesso di un ritorno alla ruralità, della forza dei piccoli borghi e delle comunità montane, della voglia di molti di ritrovare il lato selvatico della natura umana. La medicina del cervo consente di affinare i sensi, di percepire anche ciò che non viene detto ed espresso a parole. Quando il cervo si mostra, è tempo di essere gentili con se stessi e con gli altri, risvegliando una nuova innocenza e freschezza. State cercando di forzare gli eventi? Lo stanno facendo altri? State diventando troppo critici e insensibili nei confronti di voi stessi? Quando arriva il cervo, è tempo di aprire le porte a un amore gentile che porterà a nuove avventure.

Cigno

cigno

Questo regale uccello è stato troppo spesso disturbato dall’attività dell’uomo, per cui questo periodo di reclusione per noi ha rappresentato un’occasione di riconquista per lui. L’energia del cigno consente di aumentare la sensibilità delle proprie e delle altrui emozioni e in tanti si sono dimostrati emotivi ed empatici in questi ultimi mesi. Rappresenta da sempre un tramite tra  il regno metafisico, con le sue dimensioni superiori, e il regno fisico-materiale, espressione della dimensione terrena. La medicina del cigno invita a realizzare la propria vera bellezza, a sviluppare la capacità di collegarsi con nuovi regni e nuovi poteri. Questa capacità di risvegliare la bellezza interiore e collegarla al mondo esterno è parte di quanto la magia del cigno può insegnare. Invita a considerare questa caratteristica in noi stessi e negli altri, a prescindere dalle apparenze. Quando lo facciamo, diventiamo dei magneti capaci di attirare altri a noi, e anche questo è un fatto che si è verificato in modo prepotente nelle lunghe settimane di quarantena. Il cigno invita anche al silenzio, è il totem del bambino, del poeta, del mistico e del sognatore. Insegna il mistero del canto e della poesia, che riescono a toccare il bambino e la bellezza interiori. Non un caso che in questo periodo abbiamo sperimentato le nostre doti canore anche sui terrazzi dei condomini, che molti si siano uniti per scrivere racconti dedicati al momento storico che stiamo attraversando e che in tanti abbiano riscoperto la loro creatività.

Lontra

lontra

E’ proprio dei giorni della quarantena la notizia che la lontra sia ricomparsa nel Nord-Ovest italiano, in zone vicinissime a quelle in cui vivo. Questo animale, che come il delfino è altamente collegato all’acqua e alle energie femminili creative, porta il gioco, l’espressività e le curiosità nella vita delle persone in cui si manifesta. La sua medicina aumenta l’immaginazione, dona gioia di vivere e amore. Anche in questo caso, come accade per i messaggi del cervo, ci ricorda di tenere vivo il bambino interiore e ci comunica che la vita può essere divertente, se affrontata con l’attitudine giusta. Le lontre restano sole raramente, sono animali sociali, come l’essere umano. Quando si mostrano, è il momento di trovare un po’ di tempo per il gioco e la spensieratezza, di lasciarsi coinvolgere in attività ludiche e ricreative. Invita a chiederci: stiamo diventando troppo seri e/o ansiosi? Dobbiamo risvegliare il bambino interiore? Infine, ci invita a trattare noi stessi in modo speciale, a prenderci cura di noi con amore materno e a risvegliare un nuovo senso di meraviglia per la vita e tutte le cose che essa porta con sé.

Chissà che qualcuno di questi animali non sia comparso proprio nei luoghi in cui vivete e che non abbia qualche messaggio particolare proprio per voi…

Mel

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: